Le Pubbliche Amministrazioni (PA) dispongono di una grande quantità di dati geografici che possono essere di estrema utilità per i cittadini e per altri soggetti attivi sul territorio. Non di rado queste informazioni vengono rese disponibili e liberamente consultabili all’interno di siti web o portali open data, che tuttavia risultano spesso difficili da utilizzare da parte di chi non possiede competenze tecniche avanzate.

OpenStreetMap può essere un utile strumento per le PA per rendere accessibili a un pubblico più ampio e valorizzare i propri dati geografici. OSM garantisce infatti:

Oltre a utilizzare OpenStreetMap per la condivisione di dati geografici liberi, le PA possono avvalersi degli strumenti OSM per strutturare servizi al cittadino. Ad esempio, i dati contenuti in OSM possono essere utilizzati dalle APT per realizzare mappe turistiche o applicazioni per smartphone per i visitatori. Ma non solo: informazioni geografiche contenute in OpenStreetMap quali, ad esempio, i numeri civici possono essere utilizzate da Croce Rossa e Protezione Civile per prestare soccorso in modo più rapido ed efficiente.
Infine, le PA possono utilizzare OSM per promuovere la cittadinanza attiva, coinvolgendo i cittadini nell’attività di mappatura e raccolta di dati geografici attraverso eventi, mapping party (maratone di  mappatura) e corsi di formazione.

Per vedere cosa abbiamo già fatto con le PA in Italia, visita la sezione Attività realizzate.
Se hai domande o intendi sviluppare un progetto insieme a noi, trovi qui i nostri Contatti.

Nota bene:
  1. Le licenze dei dati che si desidera importare devono essere compatibili con OpenStreetMap (vedi sezione Informazioni e Contatti). In caso di mancata compatibilità è comunque possibile generare un'autorizzazione ad hoc per l'utilizzo in OpenStreetMap. Nota bene: Vista la molteplicità delle fonti utilizzate in OpenStreetMap non è possibile riportare l’attribuzione nella stessa pagina della mappa, ma ciò avviene in una seconda pagina nella quale sono elencati tutti i maggiori contributori.
  2. OpenStreetMap è un progetto collaborativo e ogni utente ha pari poteri. Quando si inseriscono nuovi dati si cerca solitamente di armonizzarli con quelli già presenti.
  3. I processi di importazione devono seguire una procedura di documentazione sia della fonte che del processo di importazione e armonizzazione (conflate) con gli esistenti. Questi processi vanno concordati e discussi con la comunità degli utenti; qui il link con le linee guida per l’importazione dei dati.