Mappe libere in Umbria con SpoletOSM

800px-la_premiere_cour_de_la_villa_giulia_rome_5883874184_web
Una serata a Villa Giulia con la mostra Opera Libera
14 luglio 2017
800px-qrpedia_codes_at_the_rbsa_1
“Decostruire i confini, costruire comunità” con gli strumenti Wikimedia
24 luglio 2017
Show all

Mappe libere in Umbria con SpoletOSM

800px-spoleto_z09

La cartografia libera di OpenStreetMap arriva a Spoleto con l’iniziativa SpoletOSM: venerdì 21 e sabato 22 luglio la città umbra ospiterà una due giorni di convegno, workshop e maratone di mappatura per capire come funziona la “Wikipedia delle mappe” e come può essere utile a cittadini, turisti, escursionisti e non solo.
L’evento, promosso da Wikimedia Italia con la collaborazione del Comune di Spoleto, sarà ospitato presso la Biblioteca comunale Giosuè Carducci in via Brignone 14.
Il convegno si aprirà venerdì mattina (10 – 13) con una sessione di approfondimento sulla piattaforma OpenStreetMap che ne ripercorrerà le più recenti evoluzioni e le possibili interazioni con i progetti Wikimedia, primo tra tutti Wikipedia.
In seguito saranno esplorati i potenziali utilizzi dello strumento da parte di vari attori – tra cui Pubblica Amministrazione e Protezione Civile – con l’analisi di esempi e casi studio dal panorama italiano e mondiale. In particolare, si tratterà dell’importante ruolo che la comunità OSM ha ricoperto fornendo preziose informazioni cartografiche nell’ambito delle operazioni di soccorso e ricostruzione a seguito del terremoto che ha interessato le regioni del Centro Italia nel mese di agosto 2016.
In contemporanea alla plenaria, sempre dalle 10 alle 13, si svolgerà nella sala riunioni al primo piano della Biblioteca un incontro aperto alla cittadinanza organizzato dal SOSEC (Struttura Operativa Sentieri e Cartografia) del Club Alpino Italiano, volto ad approfondire l’uso della app Georesq (che si appoggia su mappe OSM) e l’attività di editing della rete sentieristica su OSM.
Uno dei due workshop paralleli che si svolgeranno nel pomeriggio, dalle 14.30 alle 17.30, si concentrerà proprio sui possibili utilizzi della mappatura OSM da parte di escursionisti e soci CAI (sala riunioni primo piano) mentre l’altro sarà dedicato a chi desidera acquisire le competenze di base per valorizzare il territorio su Wikipedia e OpenStreetMap (sala riunioni secondo piano).
La giornata di sabato sarà invece dedicata a un mapping party per le strade della città: i partecipanti mapperanno e porteranno su OpenStreetMap informazioni rilevanti sul centro di Spoleto, concentrandosi in particolare su percorsi e strutture della viabilità alternativa (piste ciclabili, parcheggi per biciclette, fontanelle, fermate e linee di mezzi pubblici) e servizi per il turismo (monumenti, musei, alberghi e B&B, ristoranti).
Al pomeriggio, presso la sala lettura della Biblioteca, si caricheranno sulla piattaforma OSM i dati rilevati al mattino.
Per il programma completo dell’evento, si veda il seguente link.

Ps. A chi desidera partecipare a workshop e mapping party ricordiamo di portare un computer portatile, un mouse e un GPS (facoltativo).

Nell’immagine: Il pavimento romanico del Duomo di Spoleto. Foto di Zyance (opera propria), CC BY-SA 2.5, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *