Cos’è per te Wiki Loves Monuments?

WLM Tour: Panama
3 Luglio 2013
Quest’anno partecipa anche Cosenza!
10 Luglio 2013
Show all

Cos’è per te Wiki Loves Monuments?

Abbiamo chiesto ad alcuni dei nostri volontari cosa fosse per loro Wiki Loves Monuments. Ci hanno risposto che il progetto è opportunità, memoria, condivisione, partecipazione. Vi lasciamo leggere direttamente le loro parole, e rivolgiamo anche a ognuno di voi la domanda: che cos’è Wiki Loves Monuments per te?

 

Wiki Loves Monuments è un progetto che consente di raccogliere in un unico luogo una parte (speriamo sempre crescente) dell’arte, della storia e del paesaggio globali, ovvero di un patrimonio che DEVE essere di tutti. È anche un modo per conservare ciò che oggi è (o è stato) parte della nostra quotidianità (il bosco in cui giocavamo da bambini, la chiesa dove ci siamo sposati, la piazza dove ci troviamo la sera con gli amici), ma che in futuro potrebbe essere radicalmente modificato, se non addirittura scomparso.
Oggi se voglio cercare delle fotografie della mia città di trent’anni fa (che siano utilizzabili senza limiti) è necessario fare lunghe ricerche che a volte si rivelano vane perché non esistono scatti di determinati luoghi. Tra trent’anni, grazie a internet e a un progetto come WLM (e ai suoi tantissimi volontari) sono certo che sarà molto più semplice raccontare la Storia dei luoghi anche attraverso la fotografia libera. È questo mi sembra bellissimo.

Dario

Alcuni volontari di Wiki Loves Monuments durante Wikimania 2012 -tra un mese la cambiamo con quella del 2013! :)  [Foto: Pierre Selim, Licenza CC-BY-SA]

Alcuni volontari di Wiki Loves Monuments durante Wikimania 2012 – tra un mese la cambiamo con quella del 2013! 🙂
[Foto: Pierre Selim, licenza CC-BY-SA]

WLM, per me, è un’opportunità. Vengo da un’esperienza come partecipante alla prima edizione del concorso, ed anche dalla partecipazione ad un progetto per certi versi simile a WLM, ma tutto italiano: Invasioni Digitali. Entrambi, mettono al centro la passione: quella per i monumenti, quella per le foto, per la condivisione, per la promozione del territorio dal basso. E da entrambi ho imparato che quando la passione unisce un gruppo di persone, si può davvero fare qualsiasi cosa! 😀
Quest’anno ho voluto dare una mano al progetto: sono sarda, e la nostra lista di monumenti ingara attualmente è davvero esigua. Per la mia Isola, questa è un’opportunità per farsi conoscere, mostrare angoli di territorio sconosciuti ai più, promuoversi divincolandosi dal solito accostamento “Sardegna-mare”. Insieme a diversi amici, reclutati su Facebook, stiamo bussando ad ogni porta possibile per chiedere di entrare a far parte del progetto.

Volontari e partecipanti durante la wikigita di settembre 2012 a Pavia. Ci stavamo divertendo :) [Foto: Quaro75, licenza CC-BY-SA]

Volontari e partecipanti durante la wikigita di settembre 2012 a Pavia. Ci stavamo divertendo 🙂 [Foto: Quaro75, licenza CC-BY-SA]

Alcuni, aderiscono con entusiasmo, mentre altri partono in sordina. Pochi, non rispondono affatto. Tuttavia, noi non ci facciamo scoraggiare: teniamo al patrimonio culturale della nostra terra, e sappiamo cosa può fare la passione. Comunque vada, noi ci saremo arricchiti grazie a questa esperienza, e chi aderirà al progetto ne guadagnerà in visibilità. Chi usufruirà del materiale che, grazie al lavoro di tutti, sarà disponibile sui vari progetti Wikimedia, ne guadagnerà in conoscenza. Più opportunità di così!

Ilenia

 

Wiki Loves Monuments, per me, è stata la dimostrazione puntuale del potere delle persone quando si mettono a fare le cose insieme.
L’entusiasmo di fronte alla possibilità di condividere le proprie foto (e quindi condividere le proprie passioni, i propri desideri e ciò che ci piace) è stato al di fuori di ogni aspettativa.
E’ stato davvero bello e importante scoprire che non era solo un progetto “nostro”, di un piccolo manipolo di fissati della cultura libera, ma un qualcosa di collettivo e sentito, condiviso da migliaia di persone.
Son cose importanti :-).

Andrea

Comments are closed.