Dalle “parole bruciate” alle voci libere, un’editathon a Milano contro ogni censura – Wikimedia Italia

Dalle “parole bruciate” alle voci libere, un’editathon a Milano contro ogni censura

Mutilazioni genitali in Tanzania: a Roma si mappa su OpenStreetMap la via di uscita
28 Marzo 2019
Open Digital Day a Iglesias: sapere libero per il cambiamento sociale
24 Aprile 2019
Show all

Dalle “parole bruciate” alle voci libere, un’editathon a Milano contro ogni censura

Promuovere conoscenza aperta e favorire la libera circolazione di idee significa anche mantenere viva la memoria degli eventi storici che hanno portato a una censura del sapere, affinché tutti ne sappiano riconoscere i rischi e possano impedire che accadimenti simili si ripetano.

È da queste premesse che nasce l’evento “Bruciare l’immaginazione”, che si terrà venerdì 10 maggio 2019 a partire dalle ore 14 presso la Biblioteca di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano di via Festa del Perdono: una maratona di editing su Wikipedia e Wikisource, letture e riflessioni a partire dai “roghi di libri” organizzati nella Germania nazista.

L’iniziativa, promossa dalle biblioteche di filosofia e storia dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con Wikimedia Italia, Associazione italiana biblioteche, AIPH (Associazione italiana Public History) e il Comune di Milano – nell’ambito del suo progetto LeggiAmo Insieme, si svolgerà nel giorno dell’anniversario del rogo di Opernplatz, il più grande in epoca nazista, che vide in prima linea proprio gli studenti universitari e segnò simbolicamente l’inizio della censura di Stato.

La giornata sarà divisa in tre sessioni: dalle 14 alle 17:30 i partecipanti riceveranno una formazione di base sui progetti Wikimedia e potranno contribuire ad arricchire le voci Wikipedia dedicate agli scrittori e ai libri che furono oggetto del rogo, ma anche rileggere le pagine di alcuni dei volumi su Wikisource, trascrivendo i testi dagli originali già digitalizzati dalle biblioteche di storia e filosofia.

Seguirà a partire dalle 17:45 una sessione di interventi con il coinvolgimento di importanti relatori, tra cui i filosofi Carlo Sini e Laura Boella e il Prof. Giorgio  Montecchi, che commenteranno gli eventi storici offrendo ai presenti una riflessione sugli impatti della censura e l’importanza di affrontare questi temi oggi.

L’evento terminerà poi con la lettura di una selezione di brani tratti dai libri censurati, a cura di alcuni dei volontari e appassionati di lettura che hanno aderito e sono stati formati nell’ambito del progetto LeggiAmo Insieme del Comune di Milano.

La partecipazione alla giornata è completamente gratuita, ma i posti sono limitati: scopri il programma completo dell’evento e registrati su Eventbrite e – se vuoi partecipare all’editathon – non dimenticare di portare il tuo PC!

Nell’immagine: Il rogo di Opernplatz a Berlino. Di United States Holocaust Memorial Museum, pubblico dominio, via Wikimedia Commons