Dalle “parole bruciate” alle voci libere, un’editathon a Milano contro ogni censura

Wikimedia va a scuola…di chimica organica
23 Aprile 2019
Wikipedia? La scriviamo noi! Ginevra e Claudia portano la libertà di stampa sull’enciclopedia libera
23 Aprile 2019
Show all

Dalle “parole bruciate” alle voci libere, un’editathon a Milano contro ogni censura

Promuovere conoscenza aperta e favorire la libera circolazione di idee significa anche mantenere viva la memoria degli eventi storici che hanno portato a una censura del sapere, affinché tutti ne sappiano riconoscere i rischi e possano impedire che accadimenti simili si ripetano.

È da queste premesse che nasce l’evento “Bruciare l’immaginazione”, che si terrà venerdì 10 maggio 2019 a partire dalle ore 14 presso la Biblioteca di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano di via Festa del Perdono: una maratona di editing su Wikipedia e Wikisource, letture e riflessioni a partire dai “roghi di libri” organizzati nella Germania nazista.

L’iniziativa, promossa dalle biblioteche di filosofia e storia dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con Wikimedia Italia, Associazione italiana biblioteche, AIPH (Associazione italiana Public History) e il Comune di Milano – nell’ambito del suo progetto LeggiAmo Insieme, si svolgerà nel giorno dell’anniversario del rogo di Opernplatz, il più grande in epoca nazista, che vide in prima linea proprio gli studenti universitari e segnò simbolicamente l’inizio della censura di Stato.

La giornata sarà divisa in tre sessioni: dalle 14 alle 17:30 i partecipanti riceveranno una formazione di base sui progetti Wikimedia e potranno contribuire ad arricchire le voci Wikipedia dedicate agli scrittori e ai libri che furono oggetto del rogo, ma anche rileggere le pagine di alcuni dei volumi su Wikisource, trascrivendo i testi dagli originali già digitalizzati dalle biblioteche di storia e filosofia.

Seguirà a partire dalle 17:45 una sessione di interventi con il coinvolgimento di importanti relatori, tra cui i filosofi Carlo Sini e Laura Boella e il Prof. Giorgio  Montecchi, che commenteranno gli eventi storici offrendo ai presenti una riflessione sugli impatti della censura e l’importanza di affrontare questi temi oggi.

L’evento terminerà poi con la lettura di una selezione di brani tratti dai libri censurati, a cura di alcuni dei volontari e appassionati di lettura che hanno aderito e sono stati formati nell’ambito del progetto LeggiAmo Insieme del Comune di Milano.

La partecipazione alla giornata è completamente gratuita, ma i posti sono limitati: scopri il programma completo dell’evento e registrati su Eventbrite e – se vuoi partecipare all’editathon – non dimenticare di portare il tuo PC!

Nell’immagine: Il rogo di Opernplatz a Berlino. Di United States Holocaust Memorial Museum, pubblico dominio, via Wikimedia Commons

2 Comments

  1. Ennio pittureri ha detto:

    Un altra bella iniziativa di Wikipedia che persegue il suo scopo , diffondere la cultura
    gratuitamente, ben sapendo che il paese
    non può crescere se non con una crescita culturale collettiva . Se qualcuno valutasse quanti punti di PIL può valere l’imoatto Culturale per il paese , avremmo una più tangibile
    consapevolezza del valore di Wikipedia e dei Wikipediani nel perseguire questo progetto.
    Poiché tutto viene raffrontato col denaro trovo
    opportuno sottolinearlo per quanti dicono che con la cultura non si mangia.
    Eppure anche costoro se hanno posizioni
    economiche buone o comunque che gli consentono una vita dignitosa lo debbono alla cultura, peccato che non se ne accorgono.
    Con questo un plauso a questa manifestazione che merita successo nel comune interesse.
    W Wikipedia e i Wikipediani!!!
    Ennio Pittureri

  2. Benito Caridi ha detto:

    Io da diversi anni sono il 5 per mille a Eikimedia Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.