Le novità di WLM 2019: Wiki Loves Valle del Primo Presepe

Quattro domande a Pietro Berra su Wiki Loves Lake Como
19 Settembre 2019
I luoghi della cultura su OpenStreetMap con il Torino Mapping Party!
23 Settembre 2019
Show all

Le novità di WLM 2019: Wiki Loves Valle del Primo Presepe

Nove concorsi locali…più uno: quest’anno alle diverse competizioni connesse a Wiki Loves Monuments, che interessano le regioni italiane da Nord a Sud, si aggiunge anche un contest speciale che riguarda il patrimonio culturale del Lazio.

Si chiama Wiki Loves Valle del Primo Presepe e prende il suo nome da quei territori del Comune di Rieti che nel 1200 accolsero le fasi finali del cammino di San Francesco e che  ospitarono la prima rappresentazione della natività di cui abbiamo traccia: un’area carica di valore simbolico, che si caratterizza anche per un ricchissimo patrimonio culturale, artistico e naturalistico.

Cosa c’è di meglio dei progetti Wikimedia e di Wiki Loves Monuments per dare risalto a questo “gioiello” del centro Italia? Non si sono lasciati sfuggire l’occasione la diocesi di Rieti e i comuni di Greccio e Rieti, che hanno deciso di unirsi al grande concorso legato a Wikipedia promuovendo una competizione speciale per raccogliere scatti liberi dei beni culturali della “Valle Santa”.

Partecipare a Wiki Loves Valle del Primo Presepe è semplice: è sufficiente seguire le stesse regole di caricamento del concorso nazionale Wiki Loves Monuments, ma è necessario concentrarsi su una lista ristretta di monumenti autorizzati, identificati dai promotori della competizione speciale.

Fanno ovviamente parte della lista i quattro santuari eretti da San Francesco nella Valle, il santuario di Greccio, quello di Fonte Colombo e quelli della Foresta, e di Poggio Bustone, la Cattedrale basilica di Santa Maria Assunta e – ovviamente – la Chiesa di San Francesco insieme ad altri dodici monumenti, tutti elencati nel bando ufficiale di concorso.

Chiunque può concorrere a Wiki Loves Valle del Primo Presepe con i suoi scatti e chi lo desidera potrà inoltre partecipare a una speciale wikigita a Rieti, programmata per sabato 21 settembre, che consentirà di visitare e immortalare beni culturali solitamente inaccessibili al pubblico, come l’Oratorio di San Pietro Martire e il Chiostro della Beata Colomba racchiusi all’interno della Caserma “Verdirosi”.

La Valle Santa vi aspetta, non vi resta che iniziare a scattare!

Nell’immagine: il Santuario della Foresta, di Wikirobert19, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.