Le novità di WLM 2018: la Città Eterna diventa wiki!

WLM 2018: istantanea a metà strada
13 Settembre 2018
Wikipedia, una chiave per “aprire” biblioteche e archivi
19 Settembre 2018
Show all

Le novità di WLM 2018: la Città Eterna diventa wiki!

Il patrimonio culturale italiano è conosciuto e ammirato in tutto il mondo e Roma rappresenta probabilmente il simbolo della nostra storia millenaria e della “grande bellezza” del nostro Paese.
Quest’anno per la prima volta la nostra capitale diventa wiki. Oltre 80 beni culturali e artistici sono stati autorizzati dalla Giunta capitolina per la settima edizione di Wiki Loves Monuments: fino al 30 settembre chiunque potrà scattare fotografie ai beni culturali romani e condividerle con licenza libera attraverso i progetti Wikimedia, contribuendo così a valorizzare e preservare le bellezze di Roma ma anche ad illustrare le pagine di Wikipedia con nuove prospettive sulla Città Eterna.
Tra i monumenti in gara, alcuni sono già ben conosciuti come Ponte Sant’Angelo, Ponte Milvio, la Galleria Alberto Sordi e la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. Ma l’auspicio per l’edizione 2018 del concorso è portare l’attenzione dei cittadini italiani e della platea internazionale su tutti i siti monumentali minori ancora poco conosciuti, che meritano invece di essere valorizzati e apprezzati.
Ne sono un esempio il Museo nazionale di Villa Giulia, che ospita una delle più importanti collezioni di testimonianze della civiltà etrusca, la Fontana delle Naiadi, opera architettonica molto discussa nel 1800 perché considerata troppo…sexy o ancora la Chiesa di Dio Padre Misericordioso con le sue tre vele autoportanti: una struttura del tutto innovativa dal punto di vista ingegneristico ed architettonico.
Nella ricca lista di monumenti autorizzatiseconda solamente a Milano, che partecipa quest’anno con più di 190 beni liberati – sono presenti anche alcune aree verdi come l’Oasi urbana del Tevere, un’area di circa 11 ettari che vanta una ricchissima fauna e una rigogliosa vegetazione o il Parco degli acquedotti, uno dei polmoni verdi della città e cuore della rete idrica dell’antica Roma.
Vi abbiamo convinti? Tirate fuori la vostra macchina fotografica e partite subito alla (ri)scoperta dell’immenso e magnifico patrimonio culturale capitolino!

Nell’immagine: un dettaglio della Fontana delle Naiadi. Foto di Sunilbhar, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.