Habemus Pavia – Wikimedia Italia
Wiki Loves Monuments e la Giurisprudenza – parte 3
11 Maggio 2012
Le oasi WWF monumenti naturali
17 Maggio 2012
Show all

Habemus Pavia

Con la “liberazione” di 21 monumenti, Pavia è il primo comune italiano a dare ufficialmente il via libera a Wiki Loves Monuments.

La città ha accettato di rinunciare ai diritti patrimoniali sulla ripresa fotografica di beni e monumenti di propria competenza esposti alla pubblica vista, rilasciandoli sotto licenza CC0.

Per questo ringraziamo Simone Cortesi, attivo da anni sul tema degli open data e tra i primi utilizzatori di Open Street Map.

Ma come ci è riuscito? È andato in comune, ha chiesto di poter parlare del progetto, ottenuto un incontro e poi telefonato, sollecitato, spiegato: con la giusta dose di perseveranza e insistenza alla fine è stata ottenuta la delibera. Do try this at home!

Il Ponte Coperto, simbolo di Pavia e liberamente fotografabile!

Il Ponte Coperto, simbolo di Pavia e liberamente fotografabile!

E così, nella direttiva della giunta comunale del 4 maggio 2012, si scrive:

[…] valutando positivamente l’iniziativa Wiki Loves Monuments che potrebbe costituire un trampolino di lancio a livello internazionale per la città di Pavia, si ritiene utile concedere la possibilità fotografare i propri monumenti inseriti nella lista di cui sopra concedendone l’immagine in uso come un qualsiasi ‘Open Data’ con una licenza libera Creative Commons nella versione denominata CC-O.

Dal testo leggiamo come Wiki Loves Monuments sia definito un possibile “trampolino di lancio” per la città, e niente ci rende felice quanto vedere che il messaggio che cerchiamo di portare avanti sia recepito dalle amministrazioni pubbliche.

Lanciamo quindi un “Hurrà!” per questo primo successo di Wiki Loves Monuments, fiduciosi del fatto che presto anche gli altri comuni italiani seguiranno l’esempio di Pavia.

 

Sul sito di Simone è disponibile il testo della delibera e la lista (con mappa!) dei monumenti liberati!