I luoghi della cultura su OpenStreetMap con il Torino Mapping Party!

Le novità di WLM 2019: Wiki Loves Valle del Primo Presepe
19 Settembre 2019
La nostra prima Summer School: bilanci e idee per il futuro
23 Settembre 2019
Show all

I luoghi della cultura su OpenStreetMap con il Torino Mapping Party!

Per il terzo anno consecutivo torna il Torino Mapping Party, l’iniziativa promossa da Wikimedia Italia, 5T e ITHACA – con il patrocinio della Città di Torino – con l’obiettivo di coinvolgere i cittadini del capoluogo piemontese nell’aggiornamento delle mappe libere di OpenStreetMap.

L’evento, che si inserisce nel programma di Torino Design of the City e vede quest’anno il coinvolgimento dell’Università degli Studi di Torino e dell’Associazione Torino+Cultura Accessibile, si svolgerà venerdì 4 ottobre a partire dalle 9 presso la Sala Principi d’Acaja dell’Università degli Studi di Torino.
Assistiti da mappatori esperti e volontari OSM, i partecipanti impareranno come registrare dati sulla “Wikipedia delle mappe” e potranno fin da subito cimentarsi con l’aggiornamento del database, su cui è basato anche il servizio di infomobilità Muoversi a Torino, sviluppato proprio da 5T.

Dopo aver lavorato nel 2017 sulla mappatura dei percorsi ciclabili e di altri elementi urbani e sull’accessibilità del centro cittadino nel 2018, quest’anno l’obiettivo del mapping party sarà registrare su OSM dati relativi ai musei e ai principali siti di interesse culturale torinesi, per meglio descriverne gli spazi e le modalità di fruizione da parte del pubblico.

La partecipazione all’evento, come ogni anno, è completamente gratuita ma i posti a disposizione sono limitati: iscrivetevi subito sulla pagina Eventbrite dell’evento per prendere parte a questa giornata all’insegna della conoscenza libera.
Vi aspettiamo!

Nell’immagine: La Mole Antonelliana, che ospita il Museo Nazionale del Cinema. Di Hpnx9420, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

2 Comments

  1. Benito caridi ha detto:

    Per salvare l”umanità da un disastro universale, dovrebbe rispettare di più l’ambiente. Wikimedia fa molto per la cultura ed io ne sono grato. Nel mio piccolissimo anche io collaboro con il mio 5 x mille, è poco lo so ma è sempre qualcosa.

  2. Ennio Pittureri ha detto:

    Anche questa manifestazione vede Wikipedia e i wikipediani attivi con entusiasmo nel contribuire col mezzo più potente che abbiamo “ la cultura “
    ad affrontare un nuovo impegno. Bellissima l’dea
    della mappatura, d’altronde è grazie a mappe come “ La Tabula Peutingeriana “ che possiamo vedere il mondo di 2000 anni fa. Il valore di queste iniziative sono particolarmente meritorie perché nascono col volontariato culturale.
    Queste sono le armi di noi Wikipediani che non urliamo ma lasciamo segni di cultura e civiltà con cui tutti ci dovremmo nutrire per un mondo migliore.
    Ennio Pittureri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.