Il nostro statuto cambia per la Riforma del terzo settore: scopri come e vota in assemblea!

Lavora con noi: cerchiamo due coordinatori per le nostre attività
10 Giugno 2019
Un vuoto colmato dalla conoscenza libera: a Bolzano la prima edizione del concorso Fabrizio Rocca
19 Giugno 2019
Show all

Il nostro statuto cambia per la Riforma del terzo settore: scopri come e vota in assemblea!

Nota bene: i collegamenti riportati nell’articolo puntano ad aree riservate a soci Wikimedia Italia. Per leggere i contenuti è necessario essere in possesso delle credenziali di accesso alla nostra wiki. Se non sei ancora socio Wikimedia Italia, associati!

Manca meno di una settimana a un appuntamento estremamente importante per la nostra associazione: domenica 23 giugno a BASE Milano e in diretta audio-video dal co-working Binario Uno a Roma si svolgerà la seconda assemblea ordinaria del 2019 e l’assemblea straordinaria di Wikimedia Italia.

Per noi sarà un incontro davvero speciale e… impegnativo: per adeguarci alla riforma del terzo settore dovremo infatti apportare una serie di modifiche al nostro statuto, cosa che richiede il raggiungimento di un quorum di partecipazione pari al 50% dei soci più uno.

In che modo cambierà il nostro statuto? Qui di seguito alcune delle modifiche più rilevanti:

  • Per rispondere alle richieste della Riforma del terzo settore, abbiamo riscritto la sezione che identifica le nostre finalità e le attività dell’associazione. Le nostre finalità sono espresse in modo più chiaro, con una definizione corretta e completa di “conoscenza libera”, che è la tipologia di contenuto che siamo impegnati a raccogliere, promuovere e diffondere. In particolare “Nel senso inteso dall’associazione, la “conoscenza libera” è costituita da ciò che non è coperto da diritto d’autore e diritti connessi e dalle opere contrassegnate dai loro autori con una licenza che permetta a chiunque di usarle, studiarle, modificarle e ridistribuirle, per qualsiasi finalità, incluse quelle commerciali, fatte salve, al massimo, condizioni che impongono di riconoscere l’attribuzione della paternità e di condividere allo stesso modo le opere derivate”. Abbiamo inoltre riformulato la parte di statuto che identifica le attività di interesse generale di Wikimedia Italia, conformandoci alle definizioni riportate nel Codice del terzo settore, che per legge è obbligatorio adottare.
  • Nel nostro nuovo statuto viene identificato in modo più puntuale anche il ruolo del volontario: una figura chiave per la nostra associazione. “I volontari sono persone, socie o non socie, che per loro libera scelta svolgono, per il tramite dell’associazione, attività in favore della comunità e del bene comune, mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità. La loro attività deve essere svolta in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro, neanche indiretti, ed esclusivamente per fini di solidarietà.”.
  • Largo ai giovani! Da ora in avanti anche i minorenni potranno essere nostri soci. Questo ci consentirà di avere con noi anche i giovani wikipediani e wikimediani che prima di oggi potevano partecipare solo in qualità di collaboratori alla vita associativa.
  • Cerchiamo di rendere più snelle le procedure: nel nostro nuovo statuto è estesa a più contesti la possibilità di prendere decisioni  tramite votazioni online, come di fatto già ora avviene per molte delibere del consiglio direttivo.
  • Tuteliamo i soci e rafforziamo la governance: nel nostro nuovo statuto saranno meglio esplicitati alcuni requisiti e limitazioni per essere eletti alle cariche sociali (ad esempio in materia di conflitto di interessi e numero di mandati consecutivi). Inoltre, è prevista la nomina di un organo di controllo, che vigilerà sull’osservanza della legge e dello statuto, sulla corretta amministrazione e sul rispetto delle finalità dell’associazione.

Chi desidera approfondire, può leggere la bozza completa del nostro nuovo statuto a questo link.
Ci vediamo domenica 23 giugno in assemblea!

Ps. Ricordate di confermare la vostra partecipazione all’incontro. Se non potrete essere presenti, ricordate di delegare un altro socio a votare per voi! Tutti i dettagli per farlo sono riportati a questo link.

Nell’immagine: Mani alzate. Di Izquierda Unida, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

2 Comments

  1. Federico Leva ha detto:

    Non “introdotta esplicitamente” ma “confermata”: già nel 2009 abbiamo inserito la partecipazione remota nell’articolo 7.
    https://wiki.wikimedia.it/wiki/Statuto#Articolo_7_-_Gli_Organi_dell.27Associazione

  2. Francesca Ussani ha detto:

    Grazie! Ho chiarito nel testo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.