Le storie di Wiki Loves Monuments: fotografare per condividere un’esperienza

Wikimediani a Maker Faire: conoscenza libera? Si può fare!
5 ottobre 2018
Riserva il tuo posto per la ItWikiCon 2018!
9 ottobre 2018
Show all

Le storie di Wiki Loves Monuments: fotografare per condividere un’esperienza

Wiki Loves Monuments è il grande concorso fotografico per la valorizzazione del patrimonio culturale. Grazie a chi ha partecipato e supportato la competizione in questi anni, oltre 125.000 scatti di monumenti italiani sono oggi pubblicati con licenza libera su Wikimedia Commons e andranno ad illustrare le voci di Wikipedia.
Dietro a questo grande risultato ci sono tante piccole storie di persone che hanno deciso di “liberare” insieme a noi la bellezza del nostro territorio. In attesa di conoscere i vincitori dell’edizione 2018 ve le raccontiamo qui sul nostro blog.


Oltre 5.000 scatti condivisi e una meritata medaglia di bronzo nella classifica globale dei contributori a Wiki Loves Monuments 2018: chi si cela dietro il nickname Mongolo1984, l’utente che quest’anno ha dato filo da torcere al nostro “campione” italiano di caricamenti Sailko? Lo abbiamo intervistato al telefono questa settimana, per fargli alcune domande sulla sua partecipazione al concorso.

Finalmente possiamo darti un nome e un identikit, raccontaci chi sei!

Il mio nome è Matteo e sono originario di Montopoli in provincia di Pisa. Sono un bibliotecario di professione e ho studiato storia dell’arte a Firenze: insomma, diciamo che la mia passione per i beni culturali non è nata con Wiki Loves Monuments, ma ha trovato nel concorso un ottimo alleato.

Qual è la motivazione che ti ha spinto quest’anno a partecipare al concorso con così tanto entusiasmo?

Ho già caricato fotografie per Wiki Loves Monuments in passato, ma sicuramente quest’anno mi sono superato 🙂 Ciò che mi ha permesso di dare un contributo così consistente è stata innanzitutto una maggiore disponibilità di tempo, ma anche la possibilità di viaggiare: nei weekend liberi ho programmato visite culturali in Umbria e nelle vicine Marche  cui ho approfittato per scattare foto ai monumenti liberati.
Inoltre, quest’anno ho potuto immortalare diversi beni del territorio in cui vivo che – grazie al lavoro dei volontari Wikimedia attivi a livello locale, come Alessandro Marchetti – sono stati per la prima volta autorizzati per il concorso. Ho fotografato tanto in provincia di Pistoia, ma anche nella mia città natale, Montopoli, dove mi sono attivato in prima persona per dialogare con il Comune e liberare i principali monumenti di interesse.
Per il prossimo anno, mi pongo l’obiettivo di fare autorizzare per il concorso anche i beni di Palaia, un altro dei comuni limitrofi, particolarmente ricco di monumenti.

Come scegli i soggetti dei tuoi scatti e che cosa preferisci immortalare?

Sono un grande camminatore dunque i miei soggetti preferiti sono i paesaggi e la natura…E i beni culturali che si incontrano nel cammino! Ad esempio sulla via Francigena è possibile immortalare tantissimi monumenti.
Mi piace l’idea di condividere i miei itinerari con tante persone attraverso i wiki. L’ho fatto quest’anno con WLM ma non solo: ad esempio, ho caricato su Wikimedia Commons oltre 200 scatti del Camino de San Salvador tra León e Oviedo, un percorso di cui non era presente sui progetti Wikimedia nemmeno una fotografia.
Ora la voce Wikipedia dedicata al percorso è finalmente illustrata, anche grazie al mio contributo.

Qual è la foto di cui sei più orgoglioso o ce n’è una in particolare a cui ti senti legato?

Non mi viene in mente uno scatto in particolare, anche perché credo di essere più legato all’esperienza che vivo che all’estetica delle foto. Mi piace andare alla scoperta dei beni culturali e mi piace l’idea di poter valorizzare attraverso i progetti Wikimedia angoli nascosti del nostro territorio che risulterebbero altrimenti difficili da scoprire.
Devo dire che in questo il mio maestro è stato proprio Sailko, con cui spesso vado a caccia di soggetti da fotografare: più che rivali, siamo una squadra!

Oltre a Wikimedia Commons, sei attivo anche su altri progetti?

Prevalentemente ho caricato foto, è questa la mia passione: non potendo disporre di una connessione veloce in fibra ottica si tratta di un hobby per cui serve tanto tempo e…infinita pazienza! 🙂
Spesso contribuisco anche a Wikipedia illustrando le pagine con i miei scatti: è un peccato che tante voci relative a monumenti italiani non abbiano un’immagine che li descriva e io piano piano – nel mio piccolo – sto cercando di risolvere questo problema.

Grazie Matteo, e in bocca al lupo: potresti essere uno dei vincitori!

Nell’immagine: Grafica realizzata da Francesca Ussani (WMIT) utilizzando la foto del lungofiume di Pescia, realizzata da Mongolo1984 per Wiki Loves Monuments 2018, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *