La tua idea per costruire insieme itWikiCon 2020
1 Luglio 2020
Direttiva copyright 2019: a che punto siamo
29 Luglio 2020
Show all

Bandi 2020 per le istituzioni culturali

Si apre il primo agosto e prosegue fino a fine settembre la possibilità di inviare candidature per i due bandi di Wikimedia Italia rivolti alle istituzioni culturali interessate al mondo del sapere libero e alla condivisione dei propri contenuti tramite i progetti Wikimedia (Wikipedia, Wikimedia Commons, Wikidata e molti altri) e OpenStreetMap.

Bando per Wikipediano in Residenza

Il primo bando si rivolge a istituzioni culturali di qualsiasi tipo (musei, archivi, biblioteche, …) che vogliano raggiungere nuovi pubblici e migliorare l’accesso e la visibilità dei propri contenuti tramite i progetti Wikimedia.

Wikimedia Italia offre all’istituzione selezionata la possibilità di essere affiancata per un periodo di tempo da un esperto che si occuperà di facilitare la condivisione dei suoi contenuti sui diversi progetti. Le sue attività, che saranno concordate nei dettagli con l’istituzione, comprenderanno la formazione del personale dell’ente nella contribuizione, l’assistenza nelle attività quali ad esempio modifica e scrittura delle voci di Wikipedia, caricamento di contenuti su Wikimedia Commons e utilizzo di Wikidata e il coinvolgimento della comunità dei volontari nella valorizzazione dei contenuti messi a disposizione.

La partecipazione è aperta a tutti gli enti che siano disponibili a condividere contenuti appartenenti o gestiti dall’istituzione, ad esempio documenti, immagini e set di dati.

Scarica il bando

Candida la tua istituzione

Bando per piccoli musei

Il secondo bando si rivolge ai musei pubblici e privati di interesse locale/regionale e limitata dimensione, alle reti di musei locali e ai volontari della comunità di Wikimedia

I musei italiani sono un gran numero e sono diffusi in tutto il territorio nazionale. La maggior parte di essi sono di piccola dimensione, pertanto essi rischiano di venire tagliati fuori dal processo di innovazione della comunicazione digitale, a causa delle scarse risorse di cui dispongono.

Anche i musei di ridotta dimensione possono imparare a vivere da protagonisti questa fase socio-culturale, a condizione di adottare un modello open access ai contenuti con licenze libere Creative Commons, che permette di diffondere e valorizzare i contenuti culturali su Wikipedia e negli altri progetti Wikimedia e OpenStreetMap.

Ricerche ed esperienze condotte negli ultimi anni con numerosi musei e istituzioni culturali che collaborano con Wikimedia indicano tra i vari vantaggi che i musei anche piccoli possono ottenere: aumento di visibilità, fruizione e diffusione dei contenuti del museo in rete, miglioramento della comunicazione col pubblico, riduzione dei costi gestionali relativi alla concessione dei contenuti all’esterno, coinvolgimento di volontari della comunità di Wikipedia, Wikimedia e OpenStreetMap

Il bando punta a selezionare 10 musei, che presentino un progetto eleborato insieme a un volontario wikimediano, ai quali sarà erogato un contributo di 2.000 € per sostenere un piano di attività volto alla contribuzione sui progetti Wikimedia.

Scarica il bando

Candida il tuo museo

Immagine: da Wikimedia Commons Chiostro del Museo Archeologico di Milano di Margherito / CC0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.