Ultima chiamata per la nostra Summer School: siete pronti a diventare umanisti digitali?

Wiki Loves Monuments Italia, si parte! Oltre 10.000 monumenti da fotografare per l’edizione 2019
27 Agosto 2019
L’estate sta finendo…Tempo di Wiki Loves Monuments! – Newsletter n. 200 del 27 agosto 2019
27 Agosto 2019
Show all

Ultima chiamata per la nostra Summer School: siete pronti a diventare umanisti digitali?

L’estate sta finendo…così come il tempo a disposizione per iscriversi alla prima edizione della Summer School “I progetti Wikimedia per le istituzioni culturali”, che si terrà dal 9 al 13 settembre a BASE Milano, il nuovo centro culturale che dal 2016 ospita anche gli uffici di Wikimedia Italia.
Il corso nasce con un obiettivo: rendere il patrimonio culturale accessibile a tutti, formando all’utilizzo dei progetti Wikimedia – come Wikipedia, Wikidata, etc. – i professionisti che lavorano (o stanno studiando per lavorare) nei luoghi del sapere come biblioteche, musei e archivi.
Nell’arco delle cinque giornate di lezione – guidati da docenti wikipediani con esperienza di collaborazione con le istituzioni, come Marco Chemello, Wikipediano in Residenza presso  BEIC, Luca Martinelli, esperto di Wikidata e già Wikipediano in Residenza presso ICBSA e Alessandro Brollo, tra i più attivi utenti di Wikisource in lingua italiana – i partecipanti apprenderanno le basi di alcuni dei progetti Wikimedia che più si adattano a valorizzare il patrimonio delle istituzioni culturali: dalla “superstar” Wikipedia a Wikimedia Commons, Wikisource e Wikidata, la base di dati strutturati open che ben si presta alla catalogazione e libera condivisione di archivi e informazioni bibliografiche. 

Il programma ospiterà inoltre un modulo di approfondimento sul tema del diritto d’autore e sulle licenze Creative Commons a cura dell’Avvocato Marco Ciurcina, specializzato sul tema, e una sessione su Wikibase – il software alla base di Wikidata – e l’importazione di dati bibliografici condotta da Alessandra Boccone e Remo Rivelli, Claudio Forziati e Chiara Storti, rispettivamente bibliotecari presso il Centro Bibliotecario di Ateneo dell’Università di Salerno, la Biblioteca del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Napoli Federico II e la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze.

Non mancherà l’occasione di mettere fin da subito “le mani in pasta”: tre pomeriggi del corso saranno infatti dedicati alla scrittura su Wikipedia e al caricamento di immagini su Wikimedia Commons a partire da materiali messi gentilmente a disposizione dalla Biblioteca Europa di Informazione e Cultura e dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”, entrambi partner dell’iniziativa insieme a BASE Milano e Associazione Italiana Biblioteche (AIB).

Siete pronti a diventare umanisti digitali? Vi aspettiamo!

Nell’immagine: L’atrio principale del Musée d’Orsay. Di Nono vlf, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.