La wiki-maratona record degli Archivi: 158 voci Wikipedia nuove o arricchite

OpenStreetMap per la gestione dei rischi ambientali, un incontro in Val D’Aosta
28 marzo 2018
Tra Como e Brunate sulle orme di Plinio, dalla Naturalis Historia a Wikipedia
3 aprile 2018
Show all

La wiki-maratona record degli Archivi: 158 voci Wikipedia nuove o arricchite

Nel quadro della collaborazione attivata con l’Istituto Centrale per gli Archivi (ICAR), Marco Chemello, Wikipediano in residenza presso l’ente, ha promosso una “wiki-maratona” con l’obiettivo di arricchire o creare nuove voci sull’enciclopedia libera a partire dai testi messi a disposizione con licenza libera dall’ICAR attraverso quattro siti del Sistema Archivistico Nazionale (SAN) e del Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche (SIUSA), per un totale di circa 1,5 milioni di pagine.
La maratona, che si è svolta dal 13 al 20 marzo su Wikipedia, ha registrato un buon successo di partecipazione nella comunità e un risultato sbalorditivo in termini di contributi prodotti: nel giro di una sola settimana i 19 wikipediani che hanno preso parte all’iniziativa hanno inserito 128 nuove voci e ampliato 26 voci esistenti dell’enciclopedia.
Le voci scritte riguardano soprattutto biografie di architetti e figure storiche dell’industria italiana (come Carlo Feltrinelli e Antonio Fedrigoni), realizzate utilizzando i testi e le fonti del portale degli Archivi degli Architetti e degli Archivi d’impresa, ma non sono mancate voci su scrittori, artisti, altre personalità della cultura italiana e su famiglie storiche; sono state inoltre create sette voci su opere di particolare interesse storico e architettonico come l’Hotel Excelsior al Lido di Venezia o il Palazzo della Navigazione generale italiana, oggi sede della Giunta regionale della Liguria.
Gli utenti che hanno partecipato alla wiki-maratona sono stati ringraziati pubblicamente nel corso dell’evento “Archivi su Wikipedia” promosso da ICAR il 21 marzo a Roma; gli 8 più prolifici riceveranno dei gadget messi a disposizione da Wikimedia Italia: sul podio Adert, con 22 nuove voci e una voce ampliata, Micejerry, al secondo posto con 19 nuove voci e al terzo posto Alienautic, con 16 nuove voci. I tre utenti si sono aggiudicati una felpa di Wikipedia. A Massimo Telò, Cataldo01, Afnecors, Holapaco77 e Ruthven sono andate invece delle t-shirt.
“Sono stranamente elettrizzato” ha dichiarato uno degli utenti premiati “è la prima volta che ricevo un gadget di Wikipedia dopo quasi 10 anni di silenziosa partecipazione. Ho contribuito volentieri, anche perché già in precedenza avevo creato alcune voci di personalità utilizzando i materiali del portale SIUSA come fonte e ho avuto anche modo di consultare di persona alcuni fondi archivistici censiti per ricerche storiche che amo condurre nella mia vita privata: ho trovato l’idea di sbloccare tutti quei contenuti e permetterne la divulgazione su Wikipedia intelligente e utile”.
All’evento del 21 marzo, che si è svolto presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, il Wikipediano in Residenza Marco Chemello si è dichiarato dal canto suo felice e sorpreso per la grande partecipazione, precisando che “i testi dei portali del SAN e SIUSA concessi dall’ICAR hanno una evidente vocazione enciclopedica e quindi possono essere adattati abbastanza facilmente dai wikipediani per arricchire – potenzialmente – migliaia di voci di Wikipedia. Tanto è vero che la contribuzione spontanea da parte degli utenti è proseguita anche dopo la conclusione della maratona: c’erano 10 nuove voci già il giorno successivo!”.
L’evento “Archivi su Wikipedia” è stato anche occasione per Marco Chemello per presentare una relazione sui primi sei mesi di residenza, illustrando assieme ad Antonella Mulé – che ha coordinato il progetto per ICAR – i risultati raggiunti e le prospettive di collaborazione con Wikimedia Italia.
In questi primi mesi complessivamente sono stati coinvolti 14 dipendenti e collaboratori di ICAR, che dopo un percorso di formazione col Wikipediano in residenza hanno caricato 250 immagini su Wikimedia Commons che vengono già viste in 30 lingue diverse su Wikipedia, modificato oltre 1000 pagine di Wikipedia per un totale di oltre 314 mila parole aggiunte , hanno creato 200 nuove voci e ne hanno modificate significativamente 150.
Il direttore di ICAR Stefano Vitali ha commentato che, anche al di là dei numeri così lusinghieri e significativi, la rilevanza della collaborazione consiste nel fatto che ora le voci di Wikipedia cominciano a riportare informazioni sui fondi archivistici, prima assenti: un elemento che dà già un’idea di quanto il mondo degli archivi possa contribuire a questo grande progetto.
Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi e… appuntamento alla prossima wikimaratona!

Nell’immagine: Piaggio, Vespa con accessori, 1948. Immagine da Archivio di Stato di Pescara, Archivio privato D’Ascanio Corradino, b. 2, fasc. 34, n. 2., pubblico dominio, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *