Libri liberi! L’Università di Torino porta il patrimonio bibliografico sui progetti Wikimedia

Il 14 ottobre non prendere impegni, ti aspettiamo a Torino! Newsletter n. 155 del 5 ottobre 2017
5 ottobre 2017
aleppo_grande_moschea_omayyadi_-_gar_-_7-01
Connected Open Heritage: un’importante collaborazione per preservare il patrimonio culturale a rischio
10 ottobre 2017
Show all

Libri liberi! L’Università di Torino porta il patrimonio bibliografico sui progetti Wikimedia

mistero_aereo_1930-31

Grazie a una convenzione sottoscritta di recente, il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne – insieme alla Direzione Ricerca e Terza missione dell’Università di Torino, in particolare la Sezione Servizi Bibliografici Digitali – collaborerà con Wikimedia Italia con l’obiettivo di rendere accessibile a tutti parte del suo ricco patrimonio bibliografico attraverso i progetti Wikimedia.
In particolare, verranno realizzati progetti per la ricerca e la didattica che prevedono la valorizzazione di testi nel pubblico dominio. In questo modo saranno resi accessibili a chiunque su Wikisource, la biblioteca digitale libera connessa a Wikipedia, circa 50 libri fuori diritti e una raccolta di articoli di riviste provenienti dal patrimonio delle biblioteche dell’Ateneo e di altri istituti di cultura piemontesi che collaboreranno al progetto.
I documenti saranno oggetto di attività che coinvolgeranno, oltre a bibliotecari e docenti, 10 studenti dell’Università di Torino, tra quelli del percorso triennale e magistrale, borsisti, 150 ore e dottorandi.
I libri e gli articoli digitalizzati saranno rielaborati in formati più accessibili per il lettore e consultabili su dispositivi come ebook reader, tablet e smartphone. Inoltre, le informazioni estratte dal team di ricerca a partire dai documenti, relative a più di 30 autori di rilievo per la storia culturale del Piemonte, entreranno a far parte di nuove voci Wikipedia (o arricchiranno quelle già esistenti) e saranno registrate come open data su Wikidata, la banca dati aperta e collaborativa connessa all’enciclopedia libera.
Il lavoro si integra all’interno del più ampio progetto di ricerca, promosso dal Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne e finanziato da Fondazione CRT nel 2016, “Open Literature. Progetto di promozione della Cultura Digitale negli Studi Umanistici”.
“La collaborazione – ha dichiarato la Prof.ssa Cristina Trinchero, referente dell’accordo per il Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne dell’Università di Torinosi inserisce nella direzione della divulgazione dei risultati della ricerca scientifica e dell’estensione della partecipazione di studenti e cittadini ai processi di elaborazione della ricerca accademica e della conoscenza digitale, in un’ottica di terza missione e promozione della cittadinanza digitale. Alla valorizzazione del patrimonio bibliografico di UniTo e di altre istituzioni piemontesi si aggiunge quindi anche l’arricchimento dei beni comuni della conoscenza e il miglioramento della qualità dell’informazione su Wikipedia. Il tutto è realizzato grazie a una fruttuosa sinergia tra personale docente/ricercatore e personale di biblioteca ai fini della costruzione della ricerca e a supporto di attività formative rivolte agli studenti”.
“Siamo felici di poter collaborare con l’Università di Torino – ha aggiunto Maurizio Codogno, portavoce di Wikimedia Italiae gli altri istituti di cultura piemontesi in questo progetto. Wikipedia può prosperare solo grazie alla disponibilità di fonti affidabili; ma sopratutto la scelta di digitalizzare I testi e collocarli su Wikisource permetterà a chiunque di avere un accesso non mediato alla conoscenza in essi contenuta”.

Nell’immagine: Mistero Aereo, dell’artista piemontese Fillia (Luigi Colombo, 1904-1936), pubblico dominio, via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *